Cerca

Novità e Tendenze Digital Marketing 2021: Web, Social Trend, IA | Aumentare i follower su instagram

Novità e tendenze di #digital #marketing nel 2021

Le principali tendenze, novità tecnologiche e strategie di web e social media marketing 2021. Quali strumenti, tattiche e tecniche nuove dovranno adottare le aziende?


Quali sono le tendenze nei social media e nel digital marketing per il 2021?

Quali nuove funzionalità e tecniche di web e social marketing si devono integrare nella strategia di attività di comunicazione consolidata a sostegno della comunicazione online dell’azienda?

Ancora: quali sono le principali novità tecnologiche che prenderanno sempre di più il sopravvento nel 2021 e condizioneranno il modo di fare marketing su Google e nei social media?

A differenza di quanto affermato da numerosi guru del marketing, una strategia di comunicazione efficace matura nel corso del tempo. L'unico trucco che funziona davvero nel 2021 sei tu. Una strategia che permette di raggiungere obiettivi di valore si basa su un mix ben congegnato di diverse funzionalità, strumenti, tattiche e tecniche specifiche. Tra questi spesso quelli più efficaci sono proprio i tool e le nuove tendenze del digital marketing, che data la loro efficacia, sono in continua crescita e l'impatto in termini di risposta e lead generation sono inarrestabili. Possono essere definiti sul mercato come gli strumenti più incisivi e brillanti per la promozione di un brand, di un business o di un'attività locale.

Ci troviamo in un periodo in cui l'economia della nostra società è instabile e in generale, la modalità con cui potenziali clienti cercano e scoprono un servizio o un'attività nella loro città è in continuo movimento e evoluzione. Puoi immaginare quindi quanta differenza possa fare una presenza online accattivante e coordinata, associata a prodotti e servizi di un certo livello. Essere migliori rispetto la concorrenza è l'unico trucco che dovrebbe adottare chi vuole ottenere davvero risultati, qualsiasi sia il target o il settore di riferimento.

Un aspetto professionale e un'immagine coordinata ad una prima apparenza sono la base di una strategia di digital marketing.

In questo senso gli esperti di marketing e le agenzie più competenti devono essere pronte a fornire un servizio sempre all'avanguardia ai propri clienti, tenendo in considerazione lo sviluppo di tecnologie applicate alla comunicazione incorporate al marketing digitale, affinando tecniche e nuove tattiche da introdurre nel proprio piano strategico per conquistare l’attenzione e l’interesse del pubblico di riferimento.

Ovviamente non tutte le tendenze in fase di sviluppo sono da seguire: alcune si prestano a fornire risultati di valore solo se adottate in un settore specifico. Per questa ragione non possono essere applicate tutte in modo indifferenziato, senza prima aver valutato se realmente adeguate al piano di marketing dell’impresa.

Gli aspetti principali da considerare per determinare se una tendenza può essere introdotta nel proprio piano di marketing o meno sono quattro.

  1. Costo di utilizzo della tecnologia, in termini di budget e di tempo operativo delle risorse umane dedicate.

  2. Livello di complessità nell’attuazione e quindi costi di acquisizione delle competenze necessarie.

  3. Tipo di pubblico raggiunto e tipo di interazione con i potenziali clienti resa possibile.

  4. Risultati che le specifiche azioni di digital marketing permettono di conseguire.

Valutando correttamente questi fattori in relazione alle esigenze dell’azienda è possibile calcolarne una stima del rapporto costi / benefici derivante dall'integrazione della nuova formula di digital marketing nel proprio piano strategico.

Sulla base di questa premessa, ecco quali sono le principali tendenze del digital marketing per il 2021 e alcuni spunti in grado di introdurre la funzionalità per valutarne l'integrazione nel marketing e nella strategia di comunicazione dell'azienda.


Funnel e omnichannel marketing sono la base del digital marketing nel 2021

Il trend del 2020 è lo stesso del 2021, il funnel marketing o canalizzazione di marketing sarà la base della pubblicità online.

Bisogna attivare una strategia di marketing per entrare in relazioni con il cliente ideale.

Ecco che entra in gioco il funnel marketing, ovvero il percorso mentale, emotivo e fisico dell’utente. Dalla percezione del bisogno/problema fino all’acquisto di un bene che soddisfi il bisogno e/o risolva il problema.

A prescindere dal tuo tipo di business, il viaggio dell’utente fino all’acquisto di un prodotto si compone di alcune fasi che sono sempre uguali.

  1. Problema o necessità d'acquisto: la decisione d’acquisto parte sempre da uno stato emotivo dell’utente, il bisogno di risolvere un problema e la ricerca di un prodotto si basano sullo stesso principio.

  2. Ricerca di informazioni su prodotti o servizi: quando il bisogno diventa necessità, l’utente cerca informazioni attraverso i motori di ricerca.

  3. Tu o la concorrenza: l’utente vaglia le opzioni prima di scegliere la soluzione definitiva per risolvere il suo problema.

  4. Percorso d’acquisto: Se la tua strategia di marketing funziona l’utente diventa cliente e decide di acquistare il tuo prodotto o prenotare il tuo servizio.

  5. Comportamento post acquisto: Fattori e comportamenti che vengono attuati dall’azienda per rafforzare o conquistare la fiducia del cliente (supporto clienti, chat online, email, recensioni). Un cliente soddisfatto tende a condividere la sua esperienza con altri utenti.

Vediamo nel dettaglio che cos’è il funnel marketing e come lo puoi utilizzare nelle tue strategie di Web Marketing. Intercetta il percorso di acquisto online dei consumatori.

Cos’è il Funnel Marketing?

Letteralmente la parola funnel significa imbuto.

Imbuto di marketing è il flusso che permette di definire tutti i passaggi che i consumatori attraversano prima di comprare il tuo prodotto o servizio.

Serve a schematizzare il processo di acquisto e individuare tutte le fasi che lo compongono. Visualizzare ogni fase è funzionale all’azienda che, in questo modo, riesce a comprendere nel dettaglio il percorso d'acquisto del cliente e può intervenire.

Cosa significa omnichannel Marketing?

Invece, con il termine omnichannel marketing si intende la gestione coordinata e correlata di numerosi canali di comunicazione online e offline in contemporanea. Oggi chi pensa di poter svolgere tutte le azioni di marketing impiegando un solo canale – ad esempio i social media, le email o la SEOIl marketing e la pubblicità in generale attraverso un solo canale è destinata a ottenere pochissimi risultati.

A causa del costante aumento del numero di messaggi e spot pubblicitari che le aziende mostrano al pubblico, nel 2021 un utente di internet, Google, Facebook o Instagram, è bombardato da continui annunci e proposte di marketing, e se il tuo ad non è davvero d'impatto alla fine risulterai uno dei tanti.. Per questa ragione è indispensabile moltiplicare i touchpoint (punti di contatto in cui un utente online riceve informazioni sull’azienda o sui prodotti), raggiungendo il potenziale cliente ovunque sia possibile.

Inoltre è sempre più importante ottimizzare i messaggi accentuandone ogni volta la personalizzazione e l'obiettivo, in funzione del comportamento e delle interazioni degli utenti con gli annunci precedenti.

Per esempio un utente clicca su un ad che ha visto in Facebook. Da qui sarà indirizzato ad una modulo di contatto su un sito web dedicato nel quale potrà lasciare i suoi dati di contatto in cambio di un particolare coupon. Inoltre l’utente potrà acconsentire a ricevere email contenenti aggiornamenti, offerte, articoli e promozioni personalizzate. Non è ancora convinto, la sera stessa su Instagram imbatte in un annuncio che ribadisce le incredibili qualità del prodotto e invita ad ottenere maggiori informazioni inviando un direct direttamente su Instagram. A quel punto l’utente ha la possibilità di ingaggiare una conversazione con un operatore sul social network, o con una chat automatizzata, che fornirà maggiori informazioni a riguardo. L’interesse suscitato nell’utente è ormai alle stelle, ma non è il caso di forzarlo all’acquisto, deciderà lui stesso di cercarci su Google, perchè ormai è troppo incuriosito dal brand o dai prodotti che sta considerando. Qui troverà l’inserzione Google Ads che gli richiamerà il prodotto. E sarà stato lui a trovarlo.

In sostanza un'agenzia di marketing, social media manager o digital marketer che sia è colui che si occupa di produrre continuamente comunicazione, raccogliere dati (engagement (interazioni), comportamenti utenti, statistiche contenuti, ecc.) e sulla base di questi avviare o modificare le azioni di comunicazione se possibile.

Nel 2021 il digital marketing è basato su azioni, conseguenze e comunicazione interconnesse, capaci sempre più di spingere il cliente online e offline in una direzione specifica.


IA | L'intelligenza artificale è il nuovo trend digitale nel 2021


Innanzitutto, occorre una precisazione di termini: per intelligenza artificiale si intendono tutti i sistemi in grado di simulare i metodi di ragionamento e apprendimento umani per la risoluzione di problemi complessi, attraverso l’utilizzo di big data, software analitici, algoritmi predittivi, meccanismi di machine learning.

Oggi l’intelligenza artificiale preme l'acceleratore della trasformazione digitale, ma per generare valore deve essere impiegata su progetti tecnologici scalabili. Per esempio, le tecnologie AI applicate al linguaggio naturale e alle interazioni di multi-channel maketing permettono di interpretare rapidamente cosa desidereranno i consumatori di un'azienda.

Generalmente distribuisce conoscenza all’interno dell’organizzazione, ne aumenta il valore e ne snellisce i processi di business, in particolare di assistenza cliente.

Novità sull'intelligenza artificiale: IA Trend 2021


Non c'è dubbio che il 2020 sarà ricordato come uno degli anni più tumultuosi della storia italiana e mondiale recente. La pandemia COVID-19 ha cambiato drasticamente il modo in cui le persone e le aziende lavorano, vivono le loro vite e interagiscono con la società in generale. Gli effetti a lungo termine sono sconosciuti, ma con l'integrazione dello smart working e delle distanze sociali che ormai sono la norma, in ambito digitale si creano solo più spazi per l'innovazione nel campo dell'intelligenza artificiale.

L'IA non solo giocherà un ruolo fondamentale nella strutturazione del "nuovo modo di vivere", ma darà anche vita a tecnologie che prevengono tali epidemie in futuro. Di conseguenza, nuovi posti di lavoro nasceranno anche dall'innovazione dell'IA. Mentre il futuro e come saranno le nostre vite in futuro è sconosciuto; c'è una certezza: sarà diretto dall'IA. Quindi, ecco un'anteprima delle tendenze dell'IA nel 2021 che daranno forma alle nostre vite, cambieranno il modo in cui operano le aziende e faranno progredire la civiltà in modi inaspettati:

L'industria dei chip basati sull'intelligenza artificiale è destinata a crescere.

Con la proliferazione degli investimenti nella tecnologia AI nasce la necessità di un processore sufficientemente veloce per elaborare i dati richiesti da queste tecnologie. Anche la CPU più sofisticata fatica a tenere il passo con la velocità di elaborazione richiesta dall'intelligenza artificiale per completare attività come PNL, riconoscimento vocale e apprendimento automatico. Questo è il motivo per cui uno studio di Allied Market Research stima che il settore dei chip AI raggiungerà il valore di oltre 100 milioni di dollari entro il 2025.


L’intelligenza artificiale è comunque un dominio multidisciplinare, con un ampio ventaglio applicativo, numerose opportunità e continui sviluppi. Analisti ed esperti da tutto il mondo stanno segnalando le tendenze dell’AI per l’anno in corso, con previsioni e risvolti ad ampio raggio.

Nel parlare di notizie sull’intelligenza artificiale non possiamo non partire da Gartner, che ha messo l’AI al centro nello stilare la classifica delle tendenze tecnologiche più hip del 2020:

  • l’iperautomazione sfrutta una combinazione di tecniche di machine learning per automatizzare le attività lavorative;

  • la multiesperienzialità impiega le soluzioni di virtual e augmented reality, nonché le conversational platform per restituire esperienze digitali sempre più ricche, varie e coinvolgenti;

  • la democratizzazione dell’expertise passa in primis attraverso l’utilizzo sempre più esteso e condiviso di dati, analytics e strumenti di sviluppo basati sull’AI;

  • la human augmentation, ovvero il miglioramento delle facoltà fisiche, sensoriali e cognitive dell’individuo attraverso la stretta integrazione delle tecnologie, si basa innanzitutto sui tool analitici e di intelligenza artificiale;

  • i veicoli e gli oggetti autonomi si muovono e agiscono grazie all’AI e all’apprendimento automatico;

  • la sicurezza informatica sposta il focus sull’intelligenza artificiale in tre accezioni: per proteggere le nuove vulnerabilità rappresentate dalle tecnologie AI-based (IoT, cloud, microservices e così via); sfruttando gli analytics e le tecniche di machine learning per una difesa più efficace; per contrastare gli attacchi che sfruttano l’intelligenza artificiale.

La crescita dei chip abilitati all'intelligenza artificiale avrà anche un effetto di ricaduta in altri settori. In particolare, emergeranno robot autonomi nelle grandi aziende, con chip abilitati all'IA; ci sarà un maggiore sviluppo nella capacità dei robot di prendere decisioni proprie e controllarsi in autonomia. Vale sicuramente la pena tenere d'occhio la tendenza di digital marketing dell'intelligenza artificiale nel 2021!

Processo decisionale e previsione basati sull'intelligenza artificiale

Il World Economic Forum stima che la pandemia COVID-19 finirà probabilmente per costare tra $ 8,1 e $ 15,8 trilioni a livello globale.

Sulla base di tale perdita stimata nelle finanze globali, la necessità di un processo decisionale intelligente, tempestivo e guidato dall'intelligenza artificiale non potrebbe essere più richiesta di quanto non sia ora. Attraverso l'uso di Machine Learning e AI, le previsioni possono prevedere con precisione diversi set di dati fino al 90%. Si prevede che questa tendenza di profondi investimenti nelle previsioni aziendali continuerà e avrà una traiettoria ascendente.


Alcuni dei campi, nelle previsioni aziendali basate sull'intelligenza artificiale, probabilmente avranno un posto di rilievo sono:

  • Intercettazione di una frode

  • App mediche per la diagnosi precoce e la diagnosi

  • Assistenti personali (Alexa, Siri)

  • Prevenzione del suicidio

  • Previsioni di vendita

  • Gestione del debito

  • Prezzi

  • Ottimizzazione delle scorte

  • Pianificazione della forza lavoro (nuove modalità di lavoro - lavoro a distanza e oltre)

  • Richiesta di pianificazione


In sintesi, applicata al marketing, l’IA è in grado di sostenere l’azienda nella rilevazione dei comportamenti dei clienti attuali e potenziali online rendendo possibile pianificare risposte sempre più efficenti.

Google e Facebook stanno introducendo nelle loro piattaforme di advertising delle modalità in cui il sistema in piena autonomia rileva le azioni e le reazioni degli utenti e definisce di conseguenza le formule migliori con cui presentare gli annunci successivi.


Marketing automation: Trend 2021, cos'è e come funziona

La marketing automation è l’insieme delle tecnologie che consentono di automatizzare dei processi complessi di comunicazione con utenti / clienti.

In combinazione con l’intelligenza artificiale, la marketing automation può facilitare significativamente il conseguimento di di obiettivi, dal miglioramento del rapporto con i clienti alle conversazioni dirette, alla massimizzazione dell’efficacia delle mail inviate a una mailing list, all'ottimizzazione dell’efficienza di un sistema di vendita e-commerce (es. recupero carrelli abbandonati), allo sviluppo di nuovi percorsi di acquisto in funzione dei comportamenti analizzati su determinati siti web.

L'integrazione di soluzioni di marketing automation nelle campagne di email marketing e nei servizi di chat e chat-box significa accrescere enormemente interazioni e esperienze positive con i clienti, senza dovere gestire manualmente il dialogo con ciascun utente che cerca supporto o informazioni riguardo l’azienda.

Questo si traduce in una apprezzabile riduzione delle spese di marketing a lungo termine, in uno snellimento del flusso di lavoro e in una consistente riduzione dei colli di bottiglia aziendali (principalmente nella gestione del rapporto in real time con i clienti tramite chat), In una semplificazione della gestione di strategie di marketing multichannel.

Inoltre grazie all’impiego di software sofisticati di marketing automation è possibile gestire una quantità di processi differenti da un’unica piattaforma centralizzata, con un evidente risparmio di tempo e di risorse.


Conversational marketing: Trend 2021, Cos'è e come funziona

Per conversational marketing si intendere la tipologia di marketing basata sulla costruzione di dialoghi personali con un cliente o un gruppo di clienti. Si può dire che qualsiasi tipo di digital marketing ormai debba puntare alla nuova generazione e alla gestione di conversazioni tramite social network.

Nell’era dei social media un marketer competente, ha la capacità di rilevare gli specifici comportamenti e le macro aree di interesse degli utenti online.

Le aziende diventano brand e non hanno mezzi termini: Devono conversare ed entrare in sintonia continuamente con attuali e potenziali clienti, in modo individuale, personale e dialettico.

Le aziende devono riuscire a intercettare le esigenze e i desideri di ciascun utente e offrire soluzioni specifiche. Per farlo devono interpretare i dati a loro disposizione ed impegnarsi nel trovare la miglior maniera di trasmettere il messaggio all'utente finale. Entrare in empatia con gli utenti non è semplice, ma sviluppando un dialogo unico e particolare con ciascuna persona è possibile soddisfare accuratamente le esigenze dei consumatori, questo fa guadagnare punti alla tua attività, rafforzando un rapporto attivo e duraturo con i tuoi clienti.


Nuove tecniche e Novità SEO 2021: A/B testing

Molti analisti annunciano che l’era della SEO come è la conosciamo finora si avvia al termine. Sviluppare testi intorno a parole chiave ben studiate e incastonate nelle frasi non basterà più a orientare Google nell'assegnazione di un buon posizionamento SERP.

I backlink valgono sempre meno, Google li considera con un interesse sempre meno attivo, sa che sono una metrica facile da manipolare.

In futuro Google punterà a eliminarne quasi del tutto la manipolazione dei fattori che influenzano l’indicizzazione e il relativo posizionamento delle pagine e dei siti web, sostituendo tutto con delle logiche basate sull’interpretazione attiva dei testi e dei contenuti delle pagine web tramite uso massivo di algoritmi basati sull’intelligenza artificiale.

Attualmente però il set di algoritmi di casa Google rimane perlopiù basato sulle formule focalizzate intorno alle parole chiave, backlink e altri parametri ben noti agli analisti SEO. Inoltre, in Italia, gli stessi algoritmi sono effettivamente meno performanti rispetto agli stessi algoritmi che agiscono su testi e siti internet visualizzati in risposta a ricerche in lingua inglese.

In Italia la SEO semantica, obiettivo primario di Google già da molti anni, tarderà parecchio ad arrivare, dato che Google non è favorevole nell'investire in un'estensione alla lingua italiana per i vari algoritmi orientati in lingua l’inglese.

In compenso anche l’utenza italiana è interessata da una delle più interessanti novità in ambito SEO 2020 / 2021 : il SEO A/B testing. Si tratta di un insieme di tecnologie di terze parti (ossia non di Google) che testano in modo non illecito gli algoritmi di indicizzazione e permettono di confrontare più versioni della risposta di una stessa pagina web, allo scopo di confrontare le varie versioni visualizzate nei risultati per migliorarne il relativo posizionamento. Un software utile all’A/B testing in ottica SEO è per esempio ClickFlow.

Tecnologie di questo tipo sono ancora di nicchia, ma inizieranno a trovare un utilizzo sempre più ampio proprio nel 2021 da parte dei digital marketer che vogliono usare la SEO come leva delle loro strategie di visibilità online.


Voice search e visual search: Parla ma chiede a Google.

L’uso compulsivo degli smartphone sta portando gli utenti a effettuare le ricerche Google in modo sempre più indipendente dall’uso della tastiera e delle text query. Una funzionalità non recentissima che sta diventando sempre più utilizzata è la ricerca vocale (o voice search): gli utenti anziché scrivere un normale testo per trovare quello che cercano parlano a Google dettando a voce quello che vogliono trovare. Questo tipo di query tende a essere più libera e meno legata alla banale presenza delle parole chiave. Quando si parla si tende ad articolare maggiormente e le ricerche di conseguenza, le query risultano discorsive e tendono a restituire risultati vaghi e meno precisi.

Quando si costruiscono contenuti in ottica SEO, nel 2021 si deve tenere in considerazione che gli utenti potrebbero cercarci facendo ricerche vocali su Google.


Anche le visual search sono sempre più diffuse. Gli utenti possono fare upload di un’immagine per trovare altri contenuti affini. Google Lens addirittura oggi permette di scattare una foto e proporla come query. l'algoritmo del motore di ricerca è in grado di identificarne il contenuto e restituire altri contenuti pertinenti.

I contenuti che Google Lens è in grado di rilevare sono: abbigliamento e casalinghi, codici a barre, business card, libri, dépliant o pubblicità di eventi, paesaggi o edifici rilevanti, quadri celebri, piante e animali.

Per essere presenti in questo tipo di ricerche le aziende dovranno tendenzialmente pubblicare maggiori immagini, facendo sì che il sistema associ alle ricerche i prodotti relativi. Inoltre pubblicare contenuti brandizzati legati a eventi e prodotti in modo da essere collegati a ricerche non direttamente legate al brand o ai prodotti/servizi.


Google My Business: Social/Local marketing 2.0 Fondamentale nel 2021

Le attività locali, sono fisicamente legate ad un certo territorio, ad esempio la città in cui si trova il tuo negozio. Nel 2021 le attività che vogliono essere tra le opzioni non potranno più evitare l’adozione di strategie che integrano la georeferenziazione e il local marketing. Il digital marketing del 2020 punterà a rintracciare sempre più gli utenti che si trovano in una certa area fisica, inviando loro una serie di messaggi specifici e coinvolgenti.

Sia nelle ricerche in Google – con Google My Business – sia nei principali social media, la parola d’ordine è: correlare il contenuto al luogo in cui si trova un utente.

Hai un'attività e vuoi emergere rispetto la concorrenza? Vuoi effettuare un piccolo investimento e testare che vuol dire essere su Google?! La tua opportunità per iniziare a essere online è divertente, facile e economica.. Si chiama Google My Business!

Prenota una consulenza e parlane con un esperto! PRENOTA UN SERVIZIO


Un negozio può creare delle campagne di advertising specifiche per tutte le persone che si trovino in una determinata area intorno al punto vendita, in modo da indurle a visitarlo. I marketer di un centro commerciale possono individuare tutti i visitatori a partire dalla georeferenziazione e inviare delle campagne di advertising mirate o dei messaggi diretti in chat.

Le tecnologie che consentono questo tipo di azioni di digital marketing sono tutte disponibili e le aziende che sapranno adottarle nel 2021 sono quelle che vedranno crescere il loro fatturato in modo considerevole.



Instragram Reels 2021: Il video marketing e il live streaming è Trend 2020 e 2021

Che i video siano i contenuti più coinvolgenti e interessanti per gli utenti lo sappiamo tutti. Da qualche anno ormai sono il contenuto con la maggior percentuale di interazione, ci invadono costantemente i feed nei social.

Volevo dedicarci due righe ma credo sappiate ormai cosa sia Instagram Reels, punta ad essere l’alternativa Instagram all’app TikTok. Servirebbe un'articolo dedicato ai Reels?

Stando a una ricerca di Hubspot del 2018 più del 50% degli utenti chiede di vedere più video relativi a brand o prodotti che apprezzano.

Se questo era vero già due anni fa, nel 2021 come lo era nel 2020 si riconferma la tendenza definitiva del digital marketing, di cui nessuna azienda può o deve farne a meno.

Fare video marketing è ormai assolutamente indispensabile per ottenere l'attenzione dei consumatori.

Va sottolineato anche che gli algoritmi dei social media privilegiano i video rispetto a qualsiasi altro genere di contenuto pubblicato, ancora di più nel 2021 dopo il lancio di Instagram reels.

Chi pubblica video ha molte più probabilità di raggiungere un pubblico ampio rispetto a chi mette online altre forme di contenuto.

Ovviamente non qualsiasi video va bene: le aziende in questa competizione devono puntare a creare video di qualità, che davvero conquistino gli utenti e offrano emozioni e idee capaci di distinguersi dalla massa dei contenuti online. Un’azienda che fa digital marketing nel 2021 deve valutare seriamente di mettere a budget una somma congrua per il videomarketing e per la realizzazione di video originali.

Se un video di qualità può costare molto, non si può dire lo stesso per il live streaming. Basta una buona videocamera (anche uno smartphone di fascia medio-alta va benissimo) per creare un live streaming di valore a costi irrilevanti.

Gli utenti hanno dimostrato negli ultimi anni di apprezzare molto le dirette nei social. Le aziende che sanno realizzare dei live interessanti durante i quali riescono a dialogare con il pubblico possono crescere significativamente.


Novità e Trend Google SEO 2021

I contenuti testuali vincenti saranno sempre più lunghi

È finita l’era delle notizie brevi e dei contenuti rapidi, belli e pronti, se si punta ad ottenere il massimo in ottica SEO e a conquistare davvero gli utenti.

Google è invaso da informazioni di ogni tipo e genere e le pagine web che possono avere speranza di posizionarsi sono sempre meno e tendono a salvarsi solo e le pagine che rispondono alla ricerca in maniera più esaustiva e completa rispetto alle altre.

I long form, quei testi che hanno almeno 3.000 parole, sono quelli che su Google e nel web in generale saranno più visibili. Le aziende che puntano al blog marketing e al content marketing sono avvisate: assoldate editor e redattori capaci di articolare lunghi contenuti di alta qualità o rivolgetevi ad agenzie specializzate capaci di produrre contenuti editoriali per il marketing ampi e approfonditi.


Instagram Stories: Regine social media anche nel 2021

Le Storie sono le aree dei social in cui gli utenti sono più presenti, coinvolti e attivi. Dal 2013, anno in cui hanno fatto la loro comparsa in Snapchat, le Storie sono entrate come componenti primarie nei più importanti social e hanno trovato uno spazio anche nelle piattaforme di direct messaging.

In Instagram circa 500 milioni di utenti al giorno guardano le Storie, che sono ormai una delle funzionalità più significative del social media marketing. TechCrunch illustra in un grafico il carico di Storie che viene prodotto ogni giorno in Instagram, Facebook, WhatsApp e Snapchat.



Micromomenti: dare sempre all’utente l’opportunità di fare quello che desidera

I micromomenti possono essere definiti come dei particolari momenti in cui un utente è pronto a effettuare una specifica azione, per esempio di approfondimento su un certo argomento, di iscrizione a qualche servizio, di acquisto di un prodotto.



Nel customer journey (il percorso che un utente fa online e offline prima di decidere un acquisto) non si può mai prevedere con esattezza quando un utente è pronto a fare qualcosa. I funnel di inbound e outbound marketing sono ancora attualissimi ed efficaci, ma se si desidera entrare all'interno del marketing non queste tecniche non danno indicazioni definitive sul comportamento degli utenti in tutte le azioni che si svolgono online.

Per questa ragione è indispensabile che l’azienda offra sempre agli utenti l’opportunità di continuare a fare qualcosa. Nel 2021 il potenziale cliente giunga più lentamente alla decisione finale di acquisto o in generale al compimento di una determinata azione, quando questa arriva non vuole trovare barriere al suo compimento.

Massima attenzione quindi alle funzionalità presenti nei siti web: Tutto deve essere acquistabile o prenotabile con il minore numero di click e passaggi e qualsiasi procedura – di iscrizione, di acquisto, di acquisizione o risposta a una call to action, ecc. – deve essere chiara e totalmente fluida. L’utente non deve mai chiedersi come fare una certa azione, o domandarsi cosa stia effettivamente facendo.

In conclusione, nel 2021 il digital marketing è vivace e dinamico. C’è sempre meno spazio per l’improvvisazione, tattiche e tecniche nella gestione di un piano di digital marketing coordinato devono essere svolte contemporaneamente, in modo da creare un rapporto continuo e intenso con i clienti attuali e potenziali.

Le aziende dovranno aumentare le competenze del proprio personale interno che si occupa del digital marketing o rivolgersi ad agenzie serie e competenti innanzi tutto sul piano dell’analisi strategica. Agenzie o professionisti esperti solo di un tipo di marketing saranno sempre meno competitivi e interessanti per le aziende e potranno garantire risultati sempre più limitati e insoddisfacenti.

Che scegliate i servizi di digital marketing di Why Not Web o vi affidiate ad un’altra web agency, dovrete richiedere e riscontrare un’elevata competenza tanto nella visione strategica, quanto nella conoscenza approfondita di tutti i principali strumenti operativi e delle tendenze del digital marketing e digital advertising del 2021.

Hai bisogno di maggiori informazioni riguardo i nostri servizi?

CONTATTACI

Possiamo aiutarvi a sviluppare online la vostra azienda con una formazione ad hoc o con la nostra esperienza e competenza nell’erogazione di servizi di digital marketing.

  • logo social facebook why not web agenzia web aprilia, gestione social media, realizzazione siti web,
  • Why Not Web Tlinkedin marketing siti web, svilupo online, social media why not web,icon realizzazion
  • logo social instagram  why not web agenzia web aprilia, gestione social media, realizzazione siti we
  • Why Not Web Twitter icon realizzazione siti web Aprilia e agenzia web e web marketing Aprilia. pubbl